CESAR

Il Corso di Perfezionamento “CESAR”, Corso di Alta Formazione Applicata in Architettura e Restauro (Cours de Enseignement Supérieur en Architecture et Restauration) , è strutturato nell’ambito della Scuola di Specializzazione del Dipartimento DICAR e si pone l’obiettivo di creare e formare un profilo professionale di snodo tra la gestione del cantiere di restauro, nello specifico per quel che concerne la lavorazione della pietra e la carpenteria lignea, e gli specialisti idonei ad intervenire nel settore dello studio, della tutela, del restauro, della gestione e valorizzazione del patrimonio architettonico.

Articolazione delle attività formative

La frequenza delle attività del Corso di Perfezionamento è obbligatoria; gli iscritti al Corso summenzionato sono tenuti a seguire tutte le lezioni ed esercitazioni di ciascun corso e delle attività previste. La verifica delle presenze dovrà attestare una partecipazione annua non inferiore al 75% per ciascun corso di insegnamento.

Le verifiche del profitto sono dirette ad accertare l’adeguata preparazione dei perfezionandi iscritti ai corsi di studio ai fini del conseguimento dei relativi crediti.

Per sostenere gli esami di profitto o altre forme di verifica al fine di acquisire i crediti relativi il perfezionando deve aver ottenuto nel corso di studio al quale è iscritto, le attestazioni di frequenza ed altresì essere in regola con il versamento delle tasse e dei contributi dovuti.

Le Commissioni di esame sono costituite dal docente o, nel caso di corsi integrati, dai docenti responsabili dell’attività formativa.

I risultati ottenuti in eventuali stages o tirocini saranno valutati dal docente o dai docenti responsabili degli stessi stages.

Il voto è espresso in trentesimi.

 

DESCRIZIONE DEGLI INSEGNAMENTI:

RESTAURO DELL’ANTICO E ANASTILOSI

Il corso fornisce i principi di base del restauro dei monumenti applicato all’architettura antica, con particolare riguardo agli edifici in pietra che richiedono operazioni di rimontaggio dei frammenti originali (anastilosi) anche tramite integrazioni con elementi nuovi, da montare rispettando il criterio della massima reversibilità.

RILIEVO DELL’ANTICO

L’insegnamento fornisce le conoscenze di base per operare il rilievo di un elemento architettonico finalizzato al restauro, compreso il disegno dei profili e delle loro eventuali decorazioni. Il rilievo sarà effettuato sia manualmente, con sistemi tradizionali, sia facendo uso del laser scanner.

TECNOLOGIE E TECNICHE COSTRUTTIVE DELL’ANTICO

L’insegnamento illustra le tecniche costruttive di età greca e romana specie per quanto riguarda l’architettura in pietra. Sarà illustrato il cantiere antico attraverso gli utensili usati per il taglio in cava e la lavorazione degli elementi lapidei, le diverse tessiture murarie in pietra da taglio, i diversi sistemi di fissaggio e di sollevamento dei blocchi con le macchine da cantiere.

STEREOTOMIA: STORIA E PROGETTO

L’insegnamento ha come principale obiettivo il trasferimento delle nozioni basilari relative alla storia e tecniche della stereotomia dalle origini ad oggi. Il punto focale di ogni lezione riguarderà l’analisi di progetti di architetture stereotomiche analizzate dal punto di vista della tecnica di costruzione.

MODELLAZIONE CAD/CAM/CNC/RP

L’insegnamento ha come principale obiettivo il trasferimento delle nozioni basilari relative alla tecniche di modellazione 3D parametrico-variazionale ed utilizzo di macchine a controllo numerico computerizzato, macchine a prototipazione rapida e robotica per la fabbricazione.

STAGE IN AZIENDA

Le attività pratiche di stage aziendali rappresentano il vero punto di forza di CESAR durante le quali si invera il passaggio della teoria alla pratica secondo le regole dell’arte. Gli stage si svolgeranno prevalentemente presso la Romeo srl e saranno propedeutici alla elaborazione del capolavoro che ogni singolo candidato realizzerà per la relativa prova finale.

PROVA FINALE

La prova finale per il conseguimento del diploma CESAR consiste nella realizzazione di un manufatto/capolavoro, litico ligneo o ceramico, che sintetizzi in maniera compiuta l’attività di studio, ricerca e progetto che ogni candidato ha affrontato durante il corso. Ogni singolo capolavoro sarà concordato con la docenza prima dell’avvio della prova finale e potrà riguardare argomenti sviluppati dalle tesi di ricerca dei candidati della Scuola di Specializzazione al fine di creare un forte legame tra i due corsi.

 

Requisiti per l’ammissione

L’ammissione al Corso di Perfezionamento “CESAR”, Corso di Alta Formazione Applicata in Architettura e Restauro è riservata a coloro che sono in possesso dei seguenti titoli di studio:

  • Laurea Magistrale (C.U.) in Architettura (LM-4), Ingegneria Edile Architettura (LM-4), e corrispondenti dei precedenti ordinamenti ai sensi del Decreto Interministeriale del 09/07/2009.
  • Diploma rilasciato dai Compagnons du Devoir o equivalente.
  • Laurea in Scienze dell’Architettura (L-17), Scienze e Tecniche dell’Edilizia (L-23), Beni Culturali (L-01), Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali (L-43) e corrispondenti del precedente ordinamento.

 

Sono altresì ammessi al concorso per l’ammissione al Corso i laureati in possesso di titoli del precedente ordinamento equiparati a quelli del nuovo ordinamento indicati come requisito di accesso secondo quanto stabilito dalla tabella di equiparazione emanata con D.I. 5 maggio 2004, ferme restando le specifiche curriculari sopra richieste e i cittadini italiani e stranieri con titolo di studio conseguito presso Università straniere.

Qualora il titolo, conseguito all’estero, non sia già stato riconosciuto, sarà il Consiglio della Scuola, a deliberare sull’equipollenza, ai soli fini dell’ammissione al Corso di Perfezionamento.

In tal caso i candidati dovranno corredare la predetta domanda con i documenti (copia diploma laurea munito della dichiarazione di valore in loco, certificato con indicazione delle prove sostenute e relativa valutazione, ecc.) utili a consentire al Consiglio della Scuola, di cui all’art. 2, di pronunciarsi sulla equipollenza. I predetti documenti devono essere tradotti e legalizzati dalle competenti rappresentanze diplomatiche o consolari italiane, secondo le norme vigenti in materia di ammissione degli studenti stranieri ai corsi di laurea delle Università italiane (nota del MIUR prot. 602 del 18 maggio 2011).

 

Lingue Ufficiali

Sono lingue ufficiali del Corso di Perfezionamento “CESAR”: l’Italiano, il Francese e l’Inglese.

 

ISTITUZIONI E AZIENDE PARTNER (O ASSOCIATE):

CESAR nella sua attuazione si avvale, in base ad una specifica Convenzione, delle seguenti istituzioni e imprese:

  • Association Ouvrière des Compagnons du Devoir et du Tour de France;
  • Conservatoire National des Arts et Métiers (CNAM);
  • Romeo srl Trani.

Nonché di rapporti di partenariato con le seguenti aziende:

  • T&D Robotics (Massa)
  • Pimar srl (Cursi)
  • Crea 3D (Ruvo di Puglia)
  • SNBR (Troyes – FR)
  • Generelli Sa (Rivera – Ch)

 

COORDINATORE/RESPONSABILE:

Prof. Arch. Giuseppe Fallacara